Archivio dell'autore: adminfra

Pratiche agroecologiche nell’allevamento dei ruminanti (cod2A-25-20)

15-16-17-18-19 Giugnomodalità on line, formazione a distanza

La dottoressa Francesca Pisseri parteciperà, in qualità di docente, a questa iniziativa formativa, organizzata da Veneto agricoltura, aperta a tutti e in particolare a consulenti che operano o intendono operare nell’ambito della mis 2 PSR “Servizi di consulenza (… ) delle aziende agricole”.

Alcune delle tematiche trattate dalla dottoressa Pisseri riguarderanno l’agroecologia come teoria e metodo pratico per una zootecnica sostenibile, servizi ecosistemici e allevamento dei ruminanti, innovazioni agroecologiche per migliorare l’efficienza aziendale.

La partecipazione all’incontro formativo è gratuitaL’iscrizione è obbligatoria secondo le modalità indicate nel link in fondo alla pagina. Il seminario si svolgerà sulla piattaforma Zoom.

Per info e iscrizioni:

https://www.venetoagricoltura.org/evento/pratiche-agroecologiche-nellallevamento-dei-ruminanti-cod-2a-25-20/

Seminario gestione sistema foraggero

Seminario formativo

 

PRATICHE AGROECOLOGICHE: LA GESTIONE DEL SISTEMA FORAGGERO
Roma, Azienda Boccea
7-8 giugno 2019
Seminario formativo teorico-pratico rivolto ad agronomi, veterinari, forestali, allevatori, agricoltori.
Per un allevamento al pascolo sostenibile dal punto di vista etico, ambientale, economico e socio-territoriale è indispensabile una corretta gestione agronomica, la elaborazione di un Piano di Pascolamento, una relazione con gli animali basata sulla collaborazione e la valorizzazione della multifunzionalità aziendale tramite la agroforestazione.

Per informazioni http://www.ecopascolo.it/seminario/

 

Con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo

Ministero

Collaborazioni

Strutture veterinarie private e pubbliche: Cliniche, Ospedali e Ambulatori, a Pisa, Lucca, Firenze, tra i quali l’Ospedale Veterinario S. Concordio a Lucca e il Dipartimento di Veterinaria della Università di Pisa.

Svolge attività di ricerca partecipando a progetti in collaborazione con Dipartimenti Universitari, CNR, Istituto Zooprofilattico Sperimetale Reg. Lazio e Toscana, Scuola Superiore S.Anna(PI), CIMI (Centro Italiano Medicina Integrata-Roma).
Dalla attività clinica e di ricerca vengono prodotti regolarmente articoli scientifici, seminari, e relazioni a congressi nazionali e internazionali.

Collabora con Società Scientifiche quali: Associazione Epistemoligia e Metodologia Sistemica ; Associazione Italiana Zootecnia Biologica Biodinamica ; SIROE .

Settori di interesse professionale

Medicina interna veterinaria, benessere animale, didattica, fitoterapia clinica, medicina omeopatica,zootecnia biologica, agroecologia applicata all’allevamento, gestione allevamenti bradi e semibradi, medicina preventiva, ricerca, didattica, divulgazione.

Settord animali da allevamento (bovini,ovini,caprini,suini, volatili), equini,zootecnia biologica e biodinamica.
Consulenza sul benessere animale, assistenza zooiatrica tramite protocolli preventivi, impostazione buone pratiche ingieniche e di allevamento, fitoterapia e medicina omeopatica, consulenza zootecnia biologica e gestione agroecosistema, consulenza alimentazione animale, consulenza gestione dei pascoli, progettazione sistemi allevamento brado e semibrado, elaborazione piani di monitoraggio sanitario e sul benessere animale, formazione del personale,supporto ad attività formative volte all’inserimento socio-lavorativo.

Settore ricerca: ricerca bibliografica, sperimentazioni in campo, supporto tecnico-scientifico nella elaborazione di protocolli di ricerca, stesura di articoli scientifici, contatti con allevatori, contatti con ditte del settore
Pubblicazioni nazionali e internazionali
Relatrice in convegni e congressi.

Docenza in Corsi Universitari, Master Universitari, seminari, supervisioni per la pratica clinica di medici veterinari, tutoraggio nell’apprendimento e nella pratica clinica per medici veterinari, a studenti e a medici chirurghi. Correlatrice tesi di laurea.
Direzione Scuola di Formazione di base, seminari, corsi di perfezionamento di omeopatia ( Scuole CIMI e Koinè)
Docenza corsi di formazione per imprenditori agricoli sulla omeopatia e sulla zootecnia biologica
Docenza corsi on-line, di perfezionamento per medici veterinari
Relazioni in convegni e congressi riguardo omeopatia e fitoterapia veterinaria, zootecnia biologica, agroecologia, benessere animale

Settore: divulgazione culturale e tecnico-scientifica
Relatrice in conferenze ed altri eventi di tipo divulgativo riguardanti il benessere animale, gli allevamenti al pascolo, le medicine non convenzionali, organizzati da enti pubblici e privati, come WWF e Legambiente.
Collaboratrice con siti internet riguardanti il benessere animale, la agroecologia, le produzioni di qualità.
Fondatrice del sito Ecoallevamento.
Fondatrice dello Sportello di Agroecologia Comune di Calci.
Coautrice del libro “Con-vivere, l’allevamento del futuro”, Arianna Editrice, vincitore nel 2015 del premio letterario “Parco Maiella”

Pubblicazioni

Pistelli L., Nardoni S., Pisseri F., Mancianti F. Oli essenziali in micologia veterinaria, aspetti di laboratorio ed applicazioni pratiche, Natural 1,2017.4

Nardoni s., Pistelli L., Baronti I., Najar B., Pisseri F., Bandeira Reidel R.V., Papini R., Perrucci S., Mancianti F. Traditional Mediterranean plants :characterization and use of an essential oils mixture to treat Malassezia otitis externa in atopic dogs, Natural Product Research, 2016.12

Giuliotti L., Pisseri F., Roberti di Sarsina P., Azzarello M.B., Terracciano G., Benvenuti M.N. Gastrointestinal strongyles burden monitoring in a flock of Zerasca sheep treated with homeopathy, European Journal of Integrative Medicine, 2015

De Benedictis C., Pisseri F., Venezia P., Con-vivere, l’allevamento del futuro, comprendere la sensibilità degli animali per allevarli nel rispetto dell’ambiente e delle loro esigenze, Arianna Edizioni (Gruppo Macro),2015, Vincitore del Premio Letterario « Parco Majella » nel 2015

Nardoni S, Mugnaini L, Pistelli L, Leonardi M, Sanna V, Perrucci S, Pisseri F, Mancianti F. Clinical and mycological evaluation of an herbal antifungal formulation in canine Malassezia dermatiti J Mycol Med. 2014 Sept.

Fratini F., Casella S., Leonardi M.,Pisseri F.,
Ebani V.V., Pistelli L.,Pistelli L., Antibacterial activity of essential oils, their blends and mixtures of their main constituents against some strains
supporting livestock mastitis Fitoterapia 96 (2014) 1–7

Pisseri F., Terapia e prevenzione delle parassitosi nell’allevamento agroecologico, Atti del seminario gestione delle parassitosi nell’allevamento biologico,2013

F.Pisseri,C.De Benedictis, P.Roberti di Sarsina, B.Azzarello, Sustainable Animal Production,Systemic Prevention Strategies in Parasitic Diseases of Ruminants,Alternative and Integrative Medicine, 2013.2-2

F.Pisseri,L.Giuliotti, M.N. Benvenuti, Strongiloides burden monitoring in a flock treated with homeopathy,Atti Convegno ECIM 9/2012

L.Mugnaini,S.Nardoni,L.Pistelli,M.Leonardi,L.Giuliotti, M.N.Benvenuti, F.Pisseri, F.Mancianti, A herbal antifungal formulation of Thymus serpillum, Origanum vulgare and Rosmarinus officinalis for treating ovine dermatophytosis due to Trichophyton mentagrophytes, Mycoses,2013.10

L.Pistelli F.Mancianti A.Bertoli, P.L. Cioni,M. Leonardi, F. Pisseri, L. Mugnaini, S.Nardoni, Antimycotic ctivity of some aromatic plants essential oils against canine isolates Malassezia pachydermatis : an in Vitro assay, The Open Mycology Journal, 2011.5.

M.Antoni, F. Pisseri, D. Tarricone, G. Guidi Approccio sistemico : affinità tra medicina comportamentale e omeopatia unicista Praxis veterinaria,2011.2

F.Pisseri,G. terracciano, G.Guidi, Esperienze di terapia integrata in un caso di Leishmaniosi canina, Il Medico Omeopata N.44, 2010.07

N. Benvenuti, L.Giuliotti, F. Pisseri Protocolli sperimentali per la valutazione della efficacia del rimedio omeopatico nel controllo degli strongili gastrointestinali ovini di razza Zerasca, Atti del secondo incontro di medicina omeopatica veterinaria, Arezzo, 24 aprile 2010

F. Pisseri, S.Nardoni L.Pistelli, A.Bertoli, , N. Benvenuti, L. Giuliotti, F.Mancianti Oli essenziali per il trattamento di alcune dermatofitosi degli erbivori, I quaderni zoobiodi, N. 4/2010

F. Pisseri La prescrizione omeopatica di gruppo nell’ allevamento Bovino I quaderni zoobiodi, N. 4/2010

F. Pisseri La prescrizione omeopatica di gruppo nell’allevamento Ovino I quaderni zoobiodi, N. 4/2010

J. Goracci, F. Pisseri, S. Paoletti, G. Terracciano Trattamento della coccidiosi con Curcuma Longa : caso di studio su suini Cinta Senese allevati con metodo biologico, I quaderni zoobiodi, N. 4/2010

S.Nardoni, A.Bertoli, L.Pinto F.Mancianti F. Pisseri,L.Pistelli, Ssensibilitè in vitro de Trichophyton equinum à l’ huile essentielle de théier Journal de Mycologie Médicale 2010.2

F. Pisseri, A.Bertoli, S.Nardoni, L.Pinto, L.Pistelli, G.Guidi, F.Mancianti, Antifungal activity of tea tree oil from Melaleuca alternifolia against Trichophyton equinum: An in vivo assay Phytomedicine 2009.03.013

F.Pisseri Gestione sanitaria dell’ allevamento biologico, utilizzo della medicina omeopatica e della fitoterapia Buiatria 3/2009: 57-63

F. Pisseri Aromaterapia Clinica Atti del Convegno I farmaci fitoterapici in medicina veterinaria, un sapere tra scienza e tradizione Pisa, 15-16 maggio 2009

F. Pisseri Fitoterapici con attività antifiammatoria Atti del Convegno I farmaci fitoterapici in medicina veterinaria, un sapere tra scienza e tradizione Pisa, 15-16 maggio 2009

Simona Nardoni, Francesca Pisseri, Ilenia Baronti, Francesca Mancianti
Oli essenziali e Malassezia Atti del Convegno I farmaci fitoterapici in medicina veterinaria, un sapere tra scienza e tradizione Pisa, 15-16 maggio 2009

Monica Antoni, Francesca Pisseri, Daniela Tarricone,Grazia Guidi Medicina comportamentale e omeopatia: un caso clinico di terapia integrata PRAXIS 16. 1/2009

F. Pisseri, A. Bertoli, L. Pistelli Essential oils in medicine: principles of therapy Parassitologia 3- 2008

Pisseri F., Terracciano G.,Guidi G Esperienze di terapia integrata nel Consultorio del Dipartimento di Clinica Veterinaria: Casi clinici di Leishmaniosi canina, asma felina e crisi convulsive Atti del Convegno Primo incontro di medicina veterinaria omeopatica, Arezzo, 29-11-2008

M.N.Benvenuti, F.Pisseri, J.Goracci, L. Giuliotti, F.Macchioni, P.Verità, G. Guidi. (2008) Use of homeopathy in parasites control plans in a flock of Zerasca sheep. Mediterranean Symposium, Corte 6-8 novembre 2008

Pisseri F., Macchioni F. , Benvenuti M. N., Giuliotti L., Goracci J., Paoletti S., Guidi G. Parasitologic monitoring in a flock of Zerasca sheep treated with non conventional drugs Parassitologia, 50, 1-2 (suppl.) 2008 XXV Session 13

Pisseri F., Tomassini R. Presa del caso, analisi del caso e valutazione del follow-up in omeopatia veterinaria secondo il “metodo della complessità”Atti 59° Congresso Internazionale SCIVAC, Rimini, 31/05-01/06 2008

Pisseri F., Terracciano G., Gavazza A. ,Bizzeti M., Guidi G., Mancianti F. A retrospective observational study of leishmania-infected dogs: comparison between homeopathic and conventional therapies Evid. Based Complement. Altern. Med., September 2007; 4: 65 – 68.

Benvenuti M.N., Pisseri F., Goracci J., Giuliotti L., Gugliucci B.M., Macchioni F., Gavazza A.,Guidi G.Feasibility of homeopathy in a flock of Zerasca sheep Evid. Based Complement. Altern. Med., September 2007; 4: 65 – 68.

Guidi G., Rossini C., Pisseri F., Cecchi F. Osservatorio Toscano per le Medicine non Convenzionali: relazione sulla diffusione in Medicina Veterinaria Bollettino Regionale MNC- 2007

F.Pisseri, N.Benvenuti ,J. Goracci ,G. Terracciano, L. Giuliotti , D. Cianci Trattamento della Strongilosi gastrointestinale in un allevamento biologico di ovini di razza massese Obiettivi e Documenti Veterinari, anno XXVI, ottobre 2005, p. 5-9

Pisseri F., Benvenuti N., Goracci J., Terracciano G., Giuliotti L., Cianci D. Modello di studio di un rimedio omeopatico per il controllo della strongilosi gastrointestinale in un allevamento biologico di ovini di razza Massese Obiettivi e Documenti Veterinari, anno XXVI, ottobre 2005, p. 5-9

Perrucci S., Ciardi E., Fichi G., Zaralli L.G.,Pisseri F. Monitoraggio parassitologico dell’ azienda biologica di bovini da carne “La Sterpaia” Pubbl Reg. Toscana-2004

Ciardi E., Pisseri F., Fichi G., Perrucci S. Parasitic infection of meat cattle in a organic farm Parassitologia 46 (Suppl. 1),2004

Pisseri F. Studio omeopatico sull’ aggressività del gatto Rassegna di medicina Felina, 2/2002 13-18

Pisseri F., Cecchi F., Del Francia F. Medicina Omeopatica e parassitosi ovine. In: “Metodologie alternative di lotta alle parassitosi gastrointestinali degli ovini”. Quaderno ARSIA N°4: 31-37 – 2001

Pisseri F. Leucosi virale del gatto, studi su Silicea, Atti del I° Congresso nazionale FIAMO, 10/1999 102-105

P. Mani, D. Cerri, F. Pedonese, G. Granata, F. Pisseri Omeopatia e terapia tradizionale a confronto in allevamenti intensivi di bovini da latte ed. ARSIA “ L’ omeopatia negli allevamenti di bovini da latte”-1999

Pisseri F. Problemi muscolari del cavallo atleta
Patologie Locomotore animali e trattamento omeopatico Ed. Scuola Superiore Internazionale di Medicina Omeopatica R. Zanchi di Cortona ( Ar)-1996

Presentazione di Francesca Pisseri

Medica veterinaria ad orientamento sistemico, omeopata e fitoterapeuta.
L’approccio sistemico mira al mantenimento della salute e alla promozione del benessere animale tramite lo studio di tecniche di gestione rispettose ed ecologicamente sostenibili, con metodi di tipo partecipativo; nonché ad aumentare la consapevolezza dei conduttori degli animali da affezione sulle loro esigenze fisiologiche, alimentari e sociali.
Svolge attività di consulenza presso allevamenti con impostazione agroecologica e biologica, prevalentemente bradi e semi-bradi e attività clinica per cani, gatti, cavalli utilizzando un approccio globale alla salute, la fitoterapia e la omeopatia.
Coautrice del libro “Con-vivere, l’allevamento del futuro” e di numerose pubblicazioni scientifiche, in collaborazione con enti di ricerca, riguardanti la zootecnia sostenibile e le medicine naturali in veterinaria. Relatrice a numerosi congressi e master universitari, si occupa di formazione rivolta a medici veterinari e allevatori.
Esperta in medicina omeopatica e fitoterapia – iscritta all’ albo provinciale dei fitoterapeuti e degli omeopati, in base alla Legge Regionale Toscana 09/2007 e successivo Regolamento attuativo (49 28/01/2008).

FORMAZIONE
Maturità Classica- Laurea con lode in Medicina Veterinaria
Diploma Omeopatia Veterinaria Scuola “R. Zanchi” di Cortona
Diploma Omeopatia Classica Scuola “Dulcamara”, Genova
Diploma master di II livello“Fitoterapia Clinica” Università di Firenze
Frequenza Corsi di Perfezionamento e Seminari Centro Italiano Medicina Integrata Scuola Koinè e Associazione Ulmus (media 8 giornate/anno)
Partecipazione a congressi e convegni inerenti: fitoterapia, omeopatia, medicina interna veterinaria, agroecologia, zootecnica biologica e biodinamica.

Privacy e cookies

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Francesca Pisseri desidera informare che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”), successivamente modificato General Data Protection Regulation (Regolamento UE 2016/679) prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali necessari per dare risposta alla sua Richiesta di informazioni. L’utilizzo dei Suoi dati personali da parte del proprio personale incaricato avverrà secondo le finalità e con le modalità indicate nella presente informativa.

 TITOLARE DEI DATI

Il titolare del trattamento è Francesca Pisseri, info@francescapisseri.it.

RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Il responsabile del trattamento è Francesca Pisseri, info@francescapisseri.it.

FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DATI

I dati personali verranno raccolti e processati per le seguenti finalità:
– identificare o contattare l’utente per la fornitura di un servizio o l’esecuzione delle operazioni richieste, es. invio di un preventivo.

MODALITÀ DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

LIBERTÀ NELLA FORNITURA DEI DATI

L’utente è libero di fornire o meno i suoi dati personali. Il mancato conferimento di tali dati potrebbe comunque compromettere la fornitura del servizio richiesto.

UTILIZZO DEI DATI

Le informazioni personali raccolte sui siti possono essere memorizzate ed elaborate in Italia o in qualsiasi altro paese dell’UE in cui possiedo rapporti inerenti all’attività svolta.

CONTROLLO E TRASFERIMENTO DEI DATI PERSONALI

I dati raccolti, se necessario, o con l’obiettivo della realizzazione degli scopi già dichiarati, possono essere gestiti da un terzo soggetto designato a tale scopo, come responsabile esterno del trattamento e se ritenuto appropriato, comunicati a loro titolari di dati indipendenti. A tal fine, vengono assunte appropriate misure di sicurezza per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. I dati personali possono essere trasferiti all’estero,  all’interno dell’UE.

Come descritto nella sezione seguente, l’utente può accedere ai propri dati personali ed esprimere preferenze sulle modalità in cui si desidera essere contattato.
Il Titolare del sito è autorizzato a divulgare le informazioni personali, solo se obbligato per legge, o nel caso in cui ci sia la ferma convinzione che tale azione sia necessaria per (a) conformità alla legge o per adeguarsi alle disposizioni di un atto giuridico con il coinvolgimento del sito ; (b) proteggere e difendere i diritti o la proprietà di Francesca Pisseri, (c) agire in circostanze estreme per proteggere la sicurezza personale del titolare, degli utenti o dei servizi di correlati.

ACCESSO AI DATI PERSONALI ( ART. 7. D. LGS. 196, 30 GIUGNO 2003 e ART.17 Regolamento UE/2016/679)

L’utente ha il diritto, in qualunque momento, di ottenere dal Titolare (utilizzando il modulo fornito dal Garante per la protezione dei dati personali, www.garanteprivacy.it) comunicazione sull’esistenza o meno di dati personali che riguardano lui / lei ed essere informato del loro contenuto, dell’origine, verificarne la precisione, oppure richiedere che tali dati vengano integrati, aggiornati oppure cancellati (Diritto all’oblio).
Per esercitare tali diritti, è sufficiente contattare il Titolare attraverso uno dei canali messi a disposizione.

PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Francesca Pisseri si impegna a proteggere incondizionatamente la riservatezza delle informazioni personali degli utenti del sito.
Le diverse tecnologie e procedure di protezione utilizzate sono finalizzate a proteggere le informazioni personali da accessi non autorizzati, uso o divulgazione.
Per tale motivo, le informazioni personali vengono memorizzate su sistemi di computer ad accesso limitato, collocati in strutture controllate e protetti da password, antivirus e firewall. Inoltre, quando i dati personali altamente riservati vengono trasmessi su Internet, sono protetti tramite crittografia, ad esempio con protocollo SSL (Secure Sockets Layer).
Francesca Pisseri si impegna inoltre, ai sensi degli articoli 33 e 34 del Regolamento, a comunicare entro e non oltre 72 ore dall’avvenuta rilevazione, ogni problematica che possa aver introdotto la perdita, la diffusione o compromissione dei dati personali raccolti (Data Breach).
Tale comunicazione avverrà in primo luogo all’autorità garante competente, e, in seguito, anche ai diretti interessati, in maniera personale o tramite comunicazione pubblica, a seconda dell’entità dei soggetti coinvolti.

Cookies

I sistemi informatici e i software preposti al funzionamento del Sito potrebbero acquisire, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Le tecnologie di raccolta automatica comprendono, ad esempio, i cookies.
I cookies sono informazioni che vengono salvate automaticamente sul disco rigido del computer a seguito dell’accesso dell’utente a determinati siti Web e identificano il vostro browser in modo univoco. I cookies consentono di memorizzare sul server delle informazioni che aiutano a migliorare la navigazione ed a condurre analisi per valutare la performance del Sito. La maggior parte dei browser Web accetta i cookies automaticamente: l’utente può tuttavia modificare le impostazioni del proprio browser in modo tale da rifiutare tutti i cookies o da essere avvisato quando ne viene inviato qualcuno. Segnaliamo che alcune aree del Sito potrebbero non funzionare correttamente qualora l’utente rifiuti i cookies.
Questo sito usa cookies tecnici.

Cosa sono i cookies “tecnici”?

Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall’utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web. Senza il ricorso a tali cookies, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure. Questo sito usa

Cosa usiamo?

Cookie strettamente necessari al funzionamento del sito
Sono cookie indispensabili alla navigazione sul sito (per esempio gli identificativi di sessione) che consentono di utilizzare le principali funzionalità del sito e di proteggere la connessione. Senza questi cookie, non sarà possibile utilizzare normalmente il sito. 

 

Come posso disabilitare i cookie?

La maggior parte dei browser accettano i cookie automaticamente, ma potete anche scegliere di non accettarli. Se non desideri che il tuo computer riceva e memorizzi cookie, puoi modificare le impostazioni di sicurezza del browser (Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Safari ecc…). Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, si può accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati. Si possono eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del suo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni.
Fate clic su uno dei collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche:

Microsoft Internet Explorer
Cliccare l’icona ‘Strumenti’ nell’angolo in alto a destra e selezionare ‘Opzioni internet’. Nella finestra pop up selezionare ‘Privacy’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie oppure tramite il link http://windows.microsoft.com/en-us/windows-vista/block-or-allow-cookie

Google Chrome
Cliccare la chiave inglese nell’angolo in alto a destra e selezionare ‘Impostazioni’. A questo punto selezionare ‘Mostra impostazioni avanzate’ (“Under the hood’”) e cambiare le impostazioni della ‘Privacy’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie oppure tramite il link https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&p=cpn_cookie

Mozilla Firefox
Dal menu a tendina nell’angolo in alto a sinistra selezionare ‘Opzioni’. Nella finestra di pop up selezionare ‘Privacy’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie, oppure tramite il link http://support.mozilla.org/en-US/kb/Enabling%20and%20disabling%20cookie

Apple Safari
Dal menu di impostazione a tendina nell’angolo in alto a destra selezionare ‘Preferenze’. Selezionare ‘Sicurezza’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie oppure tramite il link http://docs.info.apple.com/article.html?path=Safari/5.0/en/9277.html

Se non si utilizza nessuno dei browser sopra elencati, seleziona “cookie” nella relativa sezione della guida per scoprire dove si trova la tua cartella dei cookie.

Consenso
Utilizzando il Sito, l’utente acconsente alla raccolta e all’utilizzo delle informazioni da parte del Titolare secondo i termini e le condizioni stabilite nella presente informativa. Se il Titolare decidesse di modificare questa informativa, operazione che può fare in qualsiasi momento e senza preavviso, tali modifiche verranno pubblicate in questa pagina. Continuando a utilizzare il sito dopo le modifiche alla presente informativa, l’utente accetta tali modifiche. Si consiglia di controllare periodicamente questa pagina del sito per apprendere eventuali modifiche a questa informativa.

Diritti degli interessati
Ricordiamo infine che, ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 196/2003, l’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali e le modalità di trattamento degli stessi dati.

Materia Medica Veterinaria

Docente: Francesca Pisseri
Cinque lezioni di materia medica nelle quali si disegnano i profili dei pazienti veterinari e si indicano i principali utilizzi clinici dei rimedi trattati.

Date: 15 dicembre 2016, 12 gennaio 2017, 23 febbraio 2017, 16 marzo 2017, 4 maggio 2017 Continua a leggere

La gestione sostenibile delle PARASSITOSI nell’allevamento dei ovini, caprini, bovini e suini

Le parassitosi possono costituire una fonte di rischio zootenico, sia per diminuzione delle produzioni, sia sanitario, per la possibile incidenza di patologie ad esse correlata.
L’utilizzo routinario degli antiparassitari di sintesi consente di limitare tali rischi ma implica gravi problemi di farmacoresistenza, alti costi economici e un elevato impatto ambientale.

Scarica la Locandina

IL METODO DELLA COMPLESSITA’ IN MEDICINA VETERINARIA

Giovedì 11 dicembre a Domenica 14 dicembre 2014  seminario

IL METODO DELLA COMPLESSITA’ IN MEDICINA VETERINARIA: DAL CASO CLINICO AL RIMEDIO

La prescrizione con il metodo della complessità.
La presa del caso, l’analisi per temi e per gruppi coerenti di sintomi, il concetto di tema e di famiglia omeopatica, la differenza tra tema e sintomo omeopatico, la diagnosi differenziale.
Studio di casi clinici seguiti applicando il metodo.
Analogia paziente – rimedio, gestione del campo terapeutico in medicina veterinaria.

Continua a leggere

Con-vivere. L’allevamento del futuro. Libro vincitore Premio Majella 2015

Comprendere la sensibilità degli animali per allevarli nel rispetto dell’ambiente e delle loro esigenze.

Version:1.0 StartHTML:0000000262 EndHTML:0000009031 StartFragment:0000002912 EndFragment:0000008995 SourceURL:file://localhost/Users/francesca/Desktop/DOCUMENTS/PUBBLICAZ/libro%20Carla%20e%20Pietro%20ed%20io/recensioni%20e%20presentazioni/Con-vivere-2.doc

– L’allevamento del futuro sarà più rispettoso degli animali?

– Un modello di allevamento più rispettoso degli animali è possibile?

– Esiste un’alternativa agli allevamenti industriali?

 

Secondo alcuni gli allevamenti intensivi verranno ricordati alla stregua dei lager, una vergogna per l’umanità. Ma esiste un’alternativa? E’ un modello che si può modificare, o è ormai inevitabile per garantire cibo e carne per tutti? “Ora ci sembra impossibile cambiare questo modello di allevamento, ma non dimentichiamo che la pratica dell’allevamento intensivo è nata 50 anni fa, mentre l’uomo ha allevato gli animali in maniera profondamente diversa per migliaia di anni” – spiegano gli autori del libro Con-Vivere. L’allevamento del futuro (edizione Arianna) Carla De Benedictis, Francesca Pisseri e Pietro Venezia.

 

Ciò che il libro si auspica è una riduzione del numero di animali allevati ed una graduale trasformazione dei metodi di allevamento, in maniera da renderli più sostenibili, sia per la qualità di vita degli animali che a livello economico ed ambientale. Il modello proposto è quello dell’allevamento agroecologico, che “si ispira fortemente a quello tradizionale supportato dalle innovazioni tecnologiche moderne e arricchito di contenuti ecologici ed etici”.

“Dobbiamo ridurre fino all’eliminazione gli allevamenti industriali, cambiare strutturalmente e radicalmente l’allevamento che riduce l’animale a una macchina; l’animale non è un oggetto ma un essere senziente”, come riconosciuto dal Trattato di Lisbona del 2007 ed evidenziato dal Giuramento del veterinario.Gli animali provano quindi emozioni (rabbia, dolore, sofferenza, piacere, amore filiale..), hanno una vita sociale complessa che spesso non conosciamo perché non abbiamo gli strumenti per leggere alcuni dei loro comportamenti, hanno caratteristiche comunicative sotto certi aspetti anche superiori a quella umana (si pensi ad esempio all’utilizzo dell’olfatto).

 

Chiunque decida di tenere un animale deve, dunque, conoscerne profondamente l’etologia, in maniera da impostare un allevamento basato sulle esigenze di specie (di libertà, di vita di relazione, di igiene, di vita riproduttiva, di gioco) creando un modello che possa rispettare la natura animale, condizione che negli allevamenti intensivi non è strutturalmente possibile rispettare. Infatti, “l’allevamento industriale rappresenta il sistema di allevamento gestito dall’uomo che, dalla domesticazione a oggi, ha portato l’animale il più lontano possibile dalla sua natura originaria”.

 

La necessità di spazio per stabilire la gerarchia all’interno del gruppo, di pascolare per un ruminante, o di grufolare per un suino, sono comportamenti innati e devono essere rispettati, sono imprescindibili per la salute.

Il pregio di Con-Vivere è che ci permette di conoscere da vicino gli animali che alleviamo, usando un linguaggio divulgativo, ma allo stesso tempo estremamente pratico: scopriamo così ad esempio che il suino è un animale pulito, particolarmente sensibile ed emotivo e che ha una visione panoramica a 310o, tipica degli animali predati. Che la vacca, essendo un erbivoro predato, è per natura sempre in allerta, ha difficoltà a mettere a fuoco velocemente quando è sotto stress, e può essere spaventata da alcuni colori, come il giallo. Le pecore sono animali estremamente sociali e hanno bisogno di vivere in gruppo, per avvertire la protezione del gregge, mentre le capre sono curiose e hanno un senso di gerarchia molto forte.

Queste sono solo alcune delle nozioni che si apprendono, che forse potranno sembrare scontate, ma che sono necessarie per chi decide di allevare questi animali.

Solo conoscendo esattamente le esigenze di questi animali è infatti possibile allevarli in modo etico.

Dal punto di vista della protezione dell’ambiente e della salute pubblica, nel libro si evidenzia come sia necessario utilizzare metodi terapeutici, come la medicina omeopatica, che non inquinino e non inducano antibiotico-resistenza. Infatti una delle maggiori problematiche legate ai sistemi intensivi è il favorire l’aumento di ceppi batterici antibiotico-resistenti, pericolosi anche per le persone, a causa dell’uso massiccio di antibiotici.

Un grave problema ambientale è legato all’utilizzo di molecole come le avermectine, che dalle deiezioni degli animali raggiungono l’ambiente, danneggiando moltissime specie di insetti e di pipistrelli.

La medicina omeopatica può aiutare nel controllo delle malattie facendo leva sui naturali meccanismi difensivi degli animali.

Il modello proposto dagli autori si basa su una gestione attenta e responsabile degli ecosistemi, creando sistemi di allevamento semibradi con grande attenzione al carico animale e alle tecniche di pascolamento, che consentono un incremento della biodiversità e la conservazione dei territori rurali, soprattutto collinari e montani.

 

Scarica la locandina

Introduzione alla medicina omeopatica

Introduzione alla medicina omeopatica
La medicina omeopatica, le cui basi sono state elaborate ed enunciate dal medico tedesco Samuel Hahnemann (1775-1843), è un metodo di cura e di prevenzione che applica il principio di similitudine ed utilizza a scopo terapeutico sostanze sottoposte a particolari processi chimico-fisici ( diluizione e dinamizzazione).
Essa comprende un insieme di principi e di basi metodologiche che si rifanno ad una concezione particolare del malato e della malattia. Continua a leggere

Feasibility of homeopathy in a flock of Zerasca sheep

Feasibility of homeopathy in a flock of Zerasca sheep
Benvenuti M.N.1, Pisseri F.2, Goracci J.1, Giuliotti L.1, Gugliucci B.M.3, Macchioni F.4, Gavazza A.3 and Guidi G.3

 
Introduction.
The control of parasitic diseases is one of the most important goals in animal health and welfare as far as environment safeguards and quality of products. Unfortunately, parasitic infections are too often treated by means of chemical products, resulting in anthelmintic resistance, ecotoxicological effects and deleterious consequences on animal health. Continua a leggere

Gestione sanitaria dell’allevamento biologico, utilizzo della medicina omeopatica e della fitoterapia

GESTIONE SANITARIA DELL’ ALLEVAMENTO BIOLOGICO, UTILIZZO DELLA MEDICINA OMEOPATICA E DELLA FITOTERAPIA
Autore: Francesca Pisseri
pubblicato su Buiatria 3/2009: 57-63

 
RIASSUNTO
Nell’ allevamento biologico il contributo veterinario deve essere di ampio raggio e interfacciarsi con altre competenze quali quelle agronomiche, zootecniche, ecologiche, il ricorso ai mezzi chimici deve essere minimo, e quindi massimo l’ utilizzo di strategie preventive e sistemiche. Continua a leggere

Omeopatia medicina sistemica

Omeopatia medicina sistemica
Autore: Gianni Marotta, 28/12/2009

 
La nostra scuola di pensiero – che ha ispirato la fondazione del CIMI – si sforza di inserire la medicina omeopatica, quale quella che pratichiamo, nell’ampio contesto dell’esistenza dell”antropos’, dalle fasi della nascita e della evoluzione alle fasi di involuzione e di morte, affinchè l’essere umano veda accolti dalla pratica medica i suoi vissuti fisici e, con la stessa attenzione, quelli corporei, psichici e relazionali. Continua a leggere

La prescrizione omeopatica di gruppo nell’allevamento bovino

LA PRESCRIZIONE OMEOPATICA DI GRUPPO NELL’ALLEVAMENTO BOVINO
Autore: Francesca Pisseri
PUBBLICATO SU: QUADERNI ZOOBIODI N. 4/2010: 53-60

 
RIASSUNTO
LA PRESCRIZIONE OMEOPATICA DI GRUPPO NEGLI ALLEVAMENTI: La medicina omeopatica ha un ruolo centrale nella gestione sanitaria dell’ allevamento biologico per l’assenza di residui, i bassi costi e la maneggevolezza terapeutica. Continua a leggere

La prescrizione omeopatica di gruppo nell’allevamento ovino

LA PRESCRIZIONE OMEOPATICA DI GRUPPO NELL’ ALLEVAMENTO OVINO
Autore: Francesca Pisseri
PUBBLICATO SU: QUADERNI ZOOBIODI N. 4/2010: 53-60

 
RIASSUNTO
IL “RIMEDIO DI FONDO” DEL GREGGE PER IL CONTROLLO DELLE STRONGILOSI GASTRO-INTESTINALI: La terapia omeopatica può essere un valido strumento per il controllo delle parassitosi nell’ allevamento ovino, favorendo l’ instaurarsi del nauturale equilibrio ospite-parassita. Continua a leggere

Avermectine e ambiente

Avermectine e ambiente
Autore: Francesca Pisseri, novembre 2011
L’ impatto ambientale delle avermectine, le alternative al loro utilizzo in zootecnia agroecologica

 
Gli antiparassitari di sintesi ad ampio spettro vengono somministrati agli animali da allevamento quali bovini, ovicaprini, suini, e ai cavalli, spesso in maniera routinaria, da 2 fino a 4-6 volte l’ anno. Continua a leggere